Maixei Rossese di Dolceacqua DOC Superiore

Maixei Rossese di Dolceacqua DOC Superiore

Maixei Rossese di Dolceacqua DOC Superiore

Da uve scrupolosamente selezionate, per vivere ancor più intensamente le emozioni del Ponente Ligure. Su sfondo bianco l’austerità del ponte a “schiena d’asino”, inconfondibile simbolo di Dolceacqua.

Denominazione: Rossese di Dolceacqua Superiore o Dolceacqua Superiore DOC

Uve: 100% Rossese di Ventimiglia

Zona di origine: Le vigne dei nostri soci che coprono le zone più vocate delle valli Nervia e Verbone, caratterizzate da terreni prevalentemente argillo-sabbiosi ricchi di scheletro, con poco calcare e pH tra il subalcalino e l’acido.

Sistemi colturali: Il Rossese viene allevato con il tradizionale sistema ad alberello, con uno sperone per branca. Tutte le operazioni colturali vengono effettuate a mano per le condizioni imposte dalla morfologia del territorio. Diradamento post-invaiatura di circa il 25-30%.

Vinificazione: Le uve, raccolte a mano, vengono conferite dai soci nelle ore subito successive alla vendemmia e vengono pigiate in modo soffice al loro arrivo in cantina, dove vengono selezionate scrupolosamente. La fermentazione avviene a temperatura controllata (30°C) in vasche di acciaio inox e condotta da lieviti selezionati. Durante la macerazione (6-8 giorni), più lunga rispetto alla versione classica, il mosto-vino viene seguito mediante analisi chimiche ed organolettiche e sulla massa in fermentazione vengono eseguite operazioni (rimontaggi e delestage) che consentono di ottimizzare l’estrazione di colore e corpo. Affinamento e fermentazione malolattica in acciaio. Il vino viene messo in bottiglia unicamente quando viene ritenuto pronto. La messa in commercio non può precedere il primo novembre successivo alla vendemmia.

Parametri analitici:
– Alcolicità: 13,5% vol.
– Acidità Totale g/l: 5,10
– Estratto s.n. g/l: 26,70

Degustazione: Colore rosso rubino che durante l’affinamento vira verso tonalità granata. Dal sapore morbido, sapido, leggermente caldo e vellutato con piacevole, tipico fondo amarognolo. I profumi richiamano la fragola di bosco, la rosa e la viola appassita, con l’affinamento compaiono anche note di liquirizia e di erbe aromatiche. A tavola accompagna ottimamente formaggi stagionati, cacciagione sia di pelo che di piuma, la tipica “capra e fagioli”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: