Enoteca 500VINI Caorle: nuova Carta Vini in Mescita a Calice

CHAMPAGNE & ALTRI “METODO CLASSICO”
– RUINART CHAMPAGNE BRUT BLANC DE BLANCS
– DEUTZ CHAMPAGNE BRUT CLASSIC
– FERRARI TRENTO DOC PERLE’ ZERO
– MONTEDELMA FRANCIACORTA SATEN
– GARBARINO ALTA LANGA EXTRA BRUT
PROSECCO & ALTRI “METODO MARTINOTTI”
– MALIBRAN “SOTTORIVA” GLERA FRIZZANTE COLFONDO (rifermentato in bottiglia)
– TENUTA AMADIO PROSECCO ASOLO DOCG BRUT
– TENUTA AMADIO PROSECCO ASOLO DOCG DRY
VINI BIANCHI
– SERGE DAUGENAU POUILLY FUME’
– VILLSCHEIDER KERNER VALLE ISARCO
– LE CARLINE “RESILIENS” BIANCO BIOLOGICO UVE RESISTENTI
– ARGYROS “ATLANTIS” IGP ISOLE CICLADI
– TERRE DI GIURFO “SULICCENTI” INSOLIA
– CA’ DEI FRATI “I FRATI” LUGANA
– TORRE ROSAZZA RIBOLLA GIALLA COLLI ORIENTALI DEL FRIULI
– SAVIAN LISON CLASSICO DOCG NO SOLFITI AGGIUNTI BIOLOGICO
VINI ROSSI
– COSTA ARENTE VALPOLICELLA RIPASSO 2015
– CIRO PICARIELLO “ZI FILICELLA” AGLIANICO IRPINIA 2013
– SANTADI “NORAS” CANNONAU DI SARDEGNA 2014
– CERETTO “MONSORDO ROSSO” LANGHE 2015
– BALGERA VALTELLINA SUPERIORE “INFERNO” 2011
– LE CARLINE REFOSCO LISON PRAMAGGIORE RISERVA 2013 BIOLOGICO
– TORRE ROSAZZA “RONCO DEL PALAZZO” PINOT NERO COLLI ORIENTALI DEL FRIULI 2013
– SERAFINI & VIDOTTO “PHIGAIA – AFTER THE RED” 2013
– SAN FERDINANDO CILIEGIOLO IGT TOSCANA 2016

Seguono, oltre alle Birre Artigianali, Vini Passiti (Verduzzo, Moscatello, Raboso), Marsala Secco, Grappa & Acquevite Bianche e Barricate, Rum, Whisky, Calvados, Armagnac e molto altro…

Annunci

Buon Anno & Nuova Carta Vini

In realtà la carta vini di 500VINI Caorle è in continua evoluzione anche perchè con la modalità “Winter” spesso capita che con qualche Cliente “curioso” venga aperta qualche bottiglia “imprevista”.

  1. Champagne Louis Roderer Brut Premier
  2. Champagne Julien Chopin Brut “Carte Verte” (60% Ch, 40% PM)
  3. Haderburg Brut Metodo Classico (85% Ch, 15% PN)
  4. Ca’del Bosco “Cuvee Prestige”
  5. Bellenda Talento Extra Brut
  6. Collavini Ribolla Gialla Brut
  7. Bonotto delle Tezze Valdobbiadene Extra Dry (Glera)
  8. Tenuta Amadio Asolo Brut (Glera)
  9. Weegmuller Riesling Trocken
  10. Rottensteiner Muller Thurgau
  11. Ceretto Arneis “Blange”
  12. Savian Pinot Grigio
  13. Ca’ dei Frati Lugana “I Frati”
  14. Villa Russiz Ribolla Gialla
  15. Le Carline Lison Classico
  16. Tenute Lunelli Rosso di Montefalco “Ziggurat” 2011
  17. Villa Russiz Merlot “Graf De La Tour” 2012
  18. San Zenone Tintilia del Molise 2013
  19. Bonotto delle Tezze Malanotte 2014
  20. Lageder Lagrein 2014
  21. Humar Cabernet Franc 2015
  22. Umberto Cesari “Liano” 2014 (Sangiovese, Cabernet Franc)
  23. Fattoria di Vaira Rosso 2016 (Montepulciano d’Abruzzo, Sangiovese)
  24. Ca’ del Bosco Curtefranca Rosso 2015 (40% Cab S, 35% Mer, 25% Cab F).

Poi ci sono le proposte “after dinner“:

  • passiti bianchi e rossi,
  • Marsala Vergine o Garibaldi Dolce
  • Grappe bianche e affinate in legno
  • Acqueviti (Fragolino, Lamponi, Picolit)
  • Amari & Liquori (Fragoline, Caffè, Grappa e Miele, Liquirizia, Mirtilli, Limone, etc…)
  • Whisky, Calvados, Brandy, Gin, Vodka

Salute!!!

17 Settembre 2017 – Aggiornamento Carta Vini di 500VINI Caorle

500VINI Caorle: copertina Carta Vini del 17 settembre 2017

copertina Carta Vini del 17 settembre 2017

Appuntamento settimanale di aggiornamento della nostra Carta Vini: 500byglass_170917

Nel frontespizio viene anche riportata la scala della Dolcezza degli Spumanti ordinata in base al Residuo Zuccherino.

Alcune novità:

  • APOLLONIS “PALMYRE” CHAMPAGNE BRUT NATURE
  • LA VALLE SATEN FRANCIACORTA BRUT 2011
  • RICCAFANA FRANCIACORTA BRUT
  • CASATA MONFORT BRUT TRENTO DOC
  • VILLA RUSSIZ SAUVIGNON DE LA TOUR DOC COLLIO 2015
  • LE VIGNE DI ZAMO PINOT GRIGIO RAMATO DOC FRIULI COLLI ORIENTALI
  • VILLSCHEIDER KERNER 2016
  • LA LASTRA VERNACCIA DI SAN GIMIGNANO RISERVA 2015
  • BORGO STAJNBECH “150“ LISON CLASSICO DOCG
  • SAVIAN CHARDONNAY DOC VENEZIA 2016
  • LOS VASCOS CABERNET SAUVIGNON
  • BONOTTO DELLE TEZZE MALANOTTE DEL PIAVE 2013
  • DE STEFANI “SOLER” 2013
  • MASSERIA BELVEDERE LIZZANO MALVASIA NERA 2015
  • ZACCAGNINI “CORTE DEL CARDINALE“ DOC ROSSO CONERO 2014

Segnaliamo anche alcuni Distillati che quest’anno hanno arricchito la nostra Carta Vini. La rotazione non è “veloce” come per i Vini, ma la scelta inizia a diventare interessante.

In questa occasione indichiamo le Acqueviti:

  • ETTER LAMPONE
  • MOSTPICOLIT
  • MOST “FRAGOLINO”
  • MOST BARRIQUE “CILIEGIO”
  • MOST BARRIQUE “EX-AMARONE
  • “ICE” MOST, an “ITALIAN GRAPE VODKA“

Buona Lettura!!!

Trouillard Cuvée Elexium

Trouillard ElexiumLa Cuvée Elexium

L’uvaggio combina la forza del Pinot Nero con la duttilità del Pinot Meunier e l’eleganza dello Chardonnay per dare allo Champagne Trouillard Elexium la sua brillante effervescenza. L’affinamento porta il gradevole citrino e la frutta a polpa bianca.
Dosage: 7/8 g
Uvaggio: 50% Chardonnay, 30% Pinot Noir, 20% Pinot Meunier.
Le uve provengono dalla AOC Champagne, ovviamente, ed in particolare dalla selezione di 20 vigneti distribuiti soprattutto nella Petite and Grande Montagne de Reims, nella Grande and Haute Vallée e nella Côte des Blancs.

Cuvée Elexium può essere apprezzato dall’aperitivo al dessert, impeccabile con il salmone affumicato.

Le Origini
Trouillard ElexiumLa Maison Trouillard è nata nel 1896, grazie alla determinazione di Lucien Trouillard, ed è una delle Aziende di Champagne più antiche.
Lucien Trouillard apprese velocemente il lavoro di cantina da un produttore di Champagne di Pierry
All’età di 17 anni produsse le sue prime 1500 bottiglie. Era il 1896.
Instancabile e versatile nelle varie fasi di lavorazione, sia in cantina che in vigna, divenne capo-cantina.
Dopo la Prima Guerra Mondiale rilevò una rivendita di vino che raggiunse le 50000 bottiglie: era l’inizio della splendida avventura dello Champagne Trouillard.
Dedicò la vita al lavoro e al continuo miglioramento, tanto che la sua Maison era sinonimo di finezza ed eleganza. Le generazioni successive hanno mantenuto questo impegno.
Ai giorni nostri lo Champagne Trouillard, che si posiziona ancora ai massimi livelli, si è affiliata ad un Gruppo che condivide la stessa tradizione alla qualità così da poter progredire in questa splendida avventura. Per questo motivo, la sede si è spostata a Hautvillers.
Lucien Trouillard sarebbe fiero di che cos’è oggi la sua azienda: sviluppo, diffusione in molte nazioni, apprezzamenti dalla stampa e dagli appassionati e sinonimo di occasioni speciali.

Hautvillers
Hautvillers è uno splendido paesino dove Dom Perignon ha prodotto le prime bollicine di Champagne nel 1668. Grazie a questo frate benedettino, Hautvillers è oggi il più rinomato villaggio dell’area. Situato nel cuore della regione di Champagne, a 5 km da Epernay, è all’incrocio tra Vallée de la Marne e la Montagne de Reims. Hautvillers riserva molte sorprese.