[-9] Ciclomundi, Festival Nazionale del Viaggio in Bicicletta

Comunicato Stampa e presentazione programma definitivo

Verrà presentata ufficialmente alla conferenza stampa che avrà luogo venerdi 5 settembre 2008 alle ore 11.00 presso il Palazzo Municipale di Portogruaro, piazza della Repubblica, Portogruaro (Venezia) la seconda edizione di Ciclomundi – Festival nazionale del viaggio in bicicletta, che si svolge in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile nel grazioso centro storico di Portogruaro (Venezia) dal 12 al 14 settembre 2008.

Ciclomundi, che è gemellato con il Festival du Voyage à velo di Parigi e gode della collaborazione del Comune di Portogruaro e del patrocinio della Regione Veneto, della Provincia di Venezia, dell’APT Provincia di Venezia e delle principali associazioni nazionali legate al mondo della bicicletta e della mobilità sostenibile, è l’unica manifestazione italiana interamente dedicata agli appassionati di viaggi e vacanze in bicicletta e si presenta come un palcoscenico di successo per questo specifico target di viaggiatori.

Tra gli appuntamenti di assoluto richiamo segnaliamo l’incontro con Paolo Rumiz ed il laboratorio di disegno per bambini di Francesco Tullio Altan previsti per domenica 14 settembre

Il programma della seconda edizione, pur riconfermando il modello di successo dell’anno precedente, si presenta ricco di novità, tra le quali la partecipazione del Touring Club Italiano, fondato nel 1894 come Touring Club Ciclistico Italiano da un gruppo di velocipedisti, e la Regione Istriana, destinazione sempre più votata al cicloturismo. Tra le novità anche l’incontro-reading “Pionieri del viaggio in bicicletta” che inaugura il festival venerdi 12 settembre, dedicato alle prime imprese a pedali di fine Ottocento, con letture sceniche ed esposizione di alcuni esemplari di biciclette d’epoca, e DRIN! – Dreaming Road INstallations, installazioni d’arte dedicate al viaggio create da oltre 20 artisti italiani che saranno dislocate in diversi punti della città.

Gli appuntamenti delle due giornate di sabato 13 e domenica 14 settembre cominciano il sabato mattina con una tavola rotonda dedicata a “Viaggiare in bicicletta. Istruzioni per l’uso“, seguito dall’assegnazione del Premio Go Slow-CO.MO.DO. dedicato alle pubbliche amministrazioni che operano a favore del turismo lento e della mobilità dolce. Nel pomeriggio, incontri con viaggiatori e conversazioni con l’autore, tra i quali segnaliamo lo svizzero Claude Marthaler, che vive girando il mondo in bicicletta da anni e che presenterà in anteprima a Ciclomundi l’edizione italiana del suo libro “Il canto delle ruote. 7 anni in bicicletta intorno al mondo” accompagnata da una mostra fotografica di sue immagini. Sabato sera, improvvisazioni in ottava rima con i ciclostornellatori e, a seguire, spettacolo “Storie d’amore e di bicicletta” della Compagnia Teatroridotto di Firenze, dieci mini atti unici che hanno come unica protagonista sempre e solo lei, la mitica bicicletta.

La giornata di domenica, oltre agli appuntamenti con viaggiatori e scrittori, prevede, alle 11.00, un evento speciale con la partecipazione di Paolo Rumiz, giornalista di Repubblica e autore di note imprese di viaggi a pedali raccontate magistralmente in numerosi reportage e libri di successo. Coordina l’evento Massimo Cirri, conduttore radiofonico del celebre programma Caterpillar su RadioRai2. Sempre la domenica mattina, il disegnatore Francesco Tullio Altan dirige il laboratorio di disegno “Pedalare con la Pimpa” riservato ai bambini. Alle 15.00, pedalata di gruppo nei dintorni di Portogruaro, per godersi le incantevoli terre del Veneto orientale al dolce ritmo dei pedali. Domenica pomeriggio alle 18, grande festa di chiusura della manifestazione con lo spettacolo di strada “La bicicletta bizzarra e i venditori di cose inutili“, due allegri fannulloni girano il mondo con una bicicletta tandem dell’Ottocento esibendosi in gag, numeri da giocolieri e di magia.

Nel corso delle due giornate di sabato e domenica è possibile incontrare organizzazioni, associazioni ed aziende legate al mondo della bicicletta e del viaggio nell’area Bazar dei viaggiatori; visitare l’Oasi dei viaggiatori per incontrare cicloviaggiatori da tutta Italia, cercare compagni di avventura e leggere gli annunci della Bacheca del viaggiatore. In concomitanza con Ciclomundi, il centro storico di Portogruaro ospita inoltre le iniziative del progetto del Comune di Portogruaro “Vivere con stile“: convegno, laboratori e buone pratiche per sperimentare forme di mobilità più sostenibile.

Da non perdere il racconto di grandi e piccole avventure a pedali nel mondo (dall’Italia al Tibet, dal Sudamerica all’Africa); la proiezione di intriganti video reportage di memorabili imprese sulle due ruote; la Ciclofficina per l’autoriparazione della propria bicicletta; i Tornei di biglie e di ciclotappo e infine l’animazione di strada per grandi e bambini, magari gustando un bel piatto allo stand enogastronomico.

L’ingresso al festival e agli eventi in programma è gratuito. Inoltre, grazie all’accordo con la Fiera di Padova, i visitatori di Ciclomundi avranno la possibilità di richiedere il buono per l’ingresso ridotto a ExpoBici che si svolgerà a Padova dal 20 al 22 settembre 2008.

Tutto questo e molto di più a Ciclomundi, nel nome della bicicletta e della passione per il viaggiare lento, in sintonia con la natura ed il respiro del mondo, per una grande occasione di festa, tutti insieme a Portogruaro.

CICLOMUNDI è un’idea di Ediciclo Editore,
la Casa Editrice leader in Italia per i libri sulla bicicletta

Con il Patrocinio di:

  • Regione Veneto,
  • Provincia di Venezia,
  • Comune di Portogruaro,
  • APT Provincia di Venezia,
  • ASM Azienda Servizi Mobilità Venezia,
  • ANCMA – Associazione Nazionale Cicli Motocicli Accessori,
  • FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta,
  • Associazione Italiana Greenways,
  • COMODO – Confederazione Mobilità Dolce,
  • FCI – Federazione Ciclistica Italiana,
  • UISP Ciclismo Nazionale – Unione Italiana Sport per tutti,
  • Udace Provinciale Venezia,
  • Eticamente.

INFO & CONTATTI:

Nadia Pasqual – Ufficio stampa
edicicloeditore
Via Cesare Beccaria 13/15 Portogruaro (VE)
tel 0421 74475 – cell 347 4235780 – fax 0421 280065
ufficio.stampa@ediciclo.it – info@ciclomundi.it
http://www.ediciclo.ithttp://www.ciclomundi.it

Torna Ciclomundi, il Festival del Viaggio in Bicicletta, dal 12 al 14 settembre 2008 a Portogruaro

Ciclomundi: I° festival nazionale del viaggio in bicicletta – Portogruaro 15/16 settembre 2007

Com’è andata…

(aggiornamento successivo all’evento)

CICLOMUNDI: EDIZIONE EROICA

COMUNICATO STAMPA

Si è conclusa domenica 14 settembre la seconda eroica edizione di Ciclomundi – Festival nazionale del viaggio in bicicletta, organizzato da Ediciclo Editore in collaborazione con il Comune di Portogruaro in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile, che ha animato il grazioso centro storico di Portogruaro (Venezia) da venerdi 12 a domenica 14 settembre 2008.

Questa seconda edizione di Ciclomundi sarà senza dubbio ricordata come un’impresa eroica. Nonostante vento e pioggia abbiano accompagnato la manifestazione dall’inizio, venerdì sera, fino alla domenica mattina, lasciando spazio al sole solo per la parte finale della manifestazione, conclusasi con una grande festa di piazza domenica pomeriggio, cicloviaggiatori e appassionati della bicicletta da tutta Italia non si sono fatti scoraggiare e sono arrivati all’appuntamento pieni di entusiasmo, in bici, in treno, in auto e in camper, dimostrando definitivamente che Ciclomundi è ormai diventato un appuntamento fisso nella loro agenda. In migliaia hanno affollato Portogruaro e dintorni, facendo segnare il tutto esaurito nelle strutture ricettive del Portogruarese e riempendo bar e ristoranti nei luoghi del festival.

Che la manifestazione fosse molto attesa si è capito fin dalla gremita serata inaugurale del venerdì, dedicata ai “Pionieri del viaggio in bicicletta”, con gli interventi del Sindaco del Comune di Portogruaro, Antonio Bertoncello, di Vittorio Anastasia, amministratore di Ediciclo Editore e di Alberto Fiorin, autore di libri sulla bicicletta e coordinatore del programma di Ciclomundi. La serata è stata dedicata a Luigi Masetti, il primo cicloviaggiatore italiano, autore di celebri imprese a pedali di fine Ottocento, che sono state raccolte nel libro di Luigi Rossi “L’anarchico a due ruote”, dal quale sono state tratte le affascinanti letture sceniche con musiche dell’ensemble di Guido Rigatti.

Intrepidi sono arrivati puntuali all’appuntamento gli oltre cinquanta viaggiatori ed espositori provenienti da numerose regioni italiane, tra le quali Puglia, Lazio, Toscana, Lombardia e Trentino Alto Adige, che hanno incontrato il pubblico negli spazi espositivi. Presenti anche i rappresentanti dell’Assessorato al turismo dell’Istria, che ha presentato l’offerta cicloturistica della regione istriana alla seguitissima tavola rotonda del sabato mattina su “Viaggiare in bicicletta: istruzioni per l’uso”, seguita dall’assegnazione del Premio Go Slow-CO.MO.DO. alle pubbliche amministrazioni che si sono distinte con progetti che favoriscono il turismo lento e la mobilità dolce. Grande interesse hanno riscosso il Touring Club Italiano, che ha presentato lo Speciale Qui Touring “Italia in bicicletta” al pubblico e l’associazione francese Cyclo Camping International, organizzatrice del Festival du Voyage à velo di Parigi, con il quale Ciclomundi è gemellato.

Affollatissimi gli incontri con autori e viaggiatori al Caffè del viaggiatore al Caffè Roma e coordinati con eleganza e professionalità da Paolo Venti, che ha saputo coinvolgere autori e pubblico in discussioni appassionate. Vari i temi affrontati nei Caffè del viaggiatore, con racconti di luoghi, imprese e progetti legati alle due ruote e ad un diverso modo di intendere il viaggio e la mobilità, culminati con l’incontro sul “Vivere con lentezza” al quale hanno partecipato Bruno Contigiani, ideatore della “Giornata mondiale della lentezza” ed autore del best seller “Vivere con lentezza” Orme ed.), e Federico Pace, giornalista del gruppo Espresso, autore di “Senza volo. Storie e luoghi per viaggiare con lentezza” (Einaudi editore).

Grande successo hanno riscosso gli incontri con i viaggiatori che hanno presentato i loro “Viaggi a pedali” davanti ad un pubblico curioso e attentissimo nella Sala consiliare del palazzo municipale. Tra le imprese a due ruote presentate, che vedevano protagonisti luoghi lontani e affascinanti di Africa, Sud America, Alaska, Siberia, Cina e Tibet, grande curiosità ha suscitato la presentazione del “Viaggio intorno al mondo” del viaggiatore e fotografo svizzero Claude Marthaler, autore del volume “Il canto delle ruote. 7 anni in bicicletta intorno al mondo” presentato in anteprima a Ciclomundi da Ediciclo editore.

Nonostante si sia svolto nel decentrato Palazzetto dello sport a causa del maltempo, sono stati oltre 300 le persone che hanno assistito allo spettacolo teatrale del sabato sera “Storie d’amore e di bicicletta” della Compagnia Teatro Ridotto di Firenze, anticipato dagli stornellatori Enrico Rustici e Donato de Curtis, che hanno improvvisato le loro poetiche ed ironiche cantate in ottava rima davanti ad un pubblico divertito e partecipe.

Il culmine della festa è stato senza dubbio domenica mattina, mentre Francesco Tullio Altan teneva un allegro laboratorio per oltre 30 bambini che imparavano a disegnare la Pimpa dal grande disegnatore, il Palazzo municipale andava affollandosi di gente arrivata da ogni parte d’Italia che pazientemente aspettava di riuscire ad entrare in una sala consiliare già gremita per l’appuntamento con la Lectio magistralis di Paolo Rumiz, che solo poche ore prima aveva comunicato di essere rimasto bloccato in Canada, dove si trovava come inviato di Repubblica. Annunciata l’assenza di Rumiz, il conduttore radiofonico di RadioRai2 Massimo Cirri ed Emilio Rigatti, dopo qualche esilarante scambio di battute che ha scaldato il pubblico, hanno annunciato l’arrivo in diretta a Portogruaro di Francesco Gusmeri, il cicloviaggiatore partito da Brescia nel maggio 2007 che tornava proprio in quei giorni dall’Australia. L’arrivo di Gusmeri a Portogruaro sotto la pioggia, con 80 kg di bagaglio, dopo 30.000 km in sella a quella bicicletta condotta fin dentro il palazzo municipale, ha destato enorme sorpresa tra gli oltre 300 spettatori che riempivano l’elegante sala consiliare. Gusmeri ha emozionato tutti con il racconto sincero ed emozionante del suo incredibile viaggio, un’impresa che lo ha cambiato profondamente. Mentre Gusmeri ancora rispondeva alle domande del pubblico è arrivata la telefonata in diretta di Paolo Rumiz dal nord del Canada, che ha raccontato ad un pubblico attentissimo la sua passione per la bicicletta e qualche aneddoto sulle sue avventure a pedali, in un incalzante scambio di battute con Cirri e Rigatti. Alla fine, il pubblico non la smetteva di applaudire e sembrava non voler lasciare la sala.

Nel pomeriggio di domenica, grazie anche al sole che splendeva sull’affascinante centro storico di Portogruaro, mentre i bambini si divertivano con i tornei di biglie e ciclotappo organizzati dalla Compagnia delle Biglie, famiglie e adulti hanno potuto visitare le installazioni d’arte dedicate al viaggio create da oltre 20 artisti italiani per il progetto DRIN! – Dreaming Road INstallations, dislocate in diversi punti della città. Alle 18.00 questa eroica edizione di Ciclomundi si è conclusa con una grande festa di chiusura con lo spettacolo di strada “La bicicletta bizzarra e i venditori di cose inutili” del duo spagnolo Maletin dei Babau, seguito da un brindisi all’aperto tra tutti i numerosi presenti, che hanno espresso la loro soddisfazione e riconoscenza per l’organizzazione di Ciclomundi, l’unico festival nazionale interamente dedicato ai cicloviaggiatori e al mondo della bicicletta che ora guarda alla terza edizione, già sollecitata da più parti.

CICLOMUNDI è un'idea di Ediciclo Editore, la casa editrice leader per i libri sulla bicicletta

Con il patrocinio di:
Regione Veneto, Provincia di Venezia, Comune di Portogruaro, APT Provincia di Venezia, ASM Azienda Servizi Mobilità Venezia, ANCMA – Associazione Nazionale Cicli Motocicli Accessori, FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta, Associazione Italiana Greenways, COMODO – Confederazione Mobilità Dolce, FCI – Federazione Ciclistica Italiana, UISP Ciclismo Nazionale – Unione Italiana Sport per tutti, Udace Provinciale Venezia, Eticamente.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: